Rinnovo patente: quando, come e quanto costa


rinnovo patenti

Il rinnovo patente è un’operazione fondamentale che bisogna effettuare qualora la propria patente di guida stia scadendo o fosse scaduta e vi sia il desiderio di continuare a guidare per i successivi anni. Quando si supera l’esame per la partente, sia scritto sia pratico, si entra in possesso della patente, la quale ha validità per i 10 anni successivi, al termine dei quali occorre sottoporsi nuovamente alla visita medica, la quale include anche la visita oculistica, per poter presentare i documenti per il rinnovo patente.

Nel caso in cui si fosse conseguita la patente ma non si avesse mai guidato una macchina, per impossibilità o per mancanza di interesse, allora si può considerare l’ipotesi di non procedere con il rinnovo patente, anche se questa operazione è sempre consigliata, in quanto non si sa mai che un giorno potrebbe tornare utile avere la patente per guidare una vettura.

Il rinnovo patente è un’operazione facile da effettuare e, nel caso in cui non vi siano problemi a livello burocratico o legale, si potrà effettuare in qualunque momento si desideri in prossimità della data di scadenza della patente.

Guidare senza patente, lo ricordiamo, è un reato, così come guidare senza bollo o assicurazione, pertanto, per evitare di incorrere in disguidi legali, è sempre consigliabile annotare sull’agenda la data di scadenza della patente, in modo da essere liberi qualche giorno prima della scadenza per fare la visita medica e inoltrare la richiesta di rinnovo patente alla motorizzazione, in modo da non rischiare di avere neanche un giorno scoperto.